7 Cool Architects: 7 archistar per la sedia Serie 7

Michela Pesenti / 8 settembre 2015 / Stili e Novità

Compie 60 anni la celebre sedia Serie 7 di Arne Jacobsen e il marchio danese Fritz Hansen ha chiesto a 7 famosi architetti di celebrare quest’icona di design con delle reinterpretazioni personali.

I nomi sono tutti stellari: Zaha Hadid, Jean Nouvel, lo studio BIG, Carlos Ott e Carlos Ponce de León, Jun Igarashi, Neri & Hu e Snøhetta hanno mantenuto fede al concept originario lavorando però su contesti, materiali e dimensioni.

La sedia è stata creata nel 1955 da Arne Jacobsen, uno dei più importanti designer scandinavi del 20°secolo e noto anche per la sua Egg Chair. Fu il risultato di un lavoro ispirato da altri miti del design USA come Charles e Ray Eames, ma anche dal designer italiano Ernesto Rogers.
Negli anni ’50 le sedie della Serie 7 ebbero un grandissimo successo grazie all’unione di modernismo e naturalismo nordico, diventando la collezione top del produttore Fritz Hansen con il Modello 3107, comunemente chiamato Serie 7.

Composta da un unico elemento ligneo – che funge sia da seduta sia da schienale – e da tubolari di acciaio, è ancora oggi un best seller caratterizzato dalla silhouette prodotta in legno di faggio, bianco e nero e successivamente realizzata in altri colori. La Serie 7 è uno dei più grandi successi nella storia del mobile danese con una produzione di più di 5 milioni di copie.

Questa sedia è da molti ricordata anche negli anni ’60 per l’uso che ne fece Lewis Morle in un celebre scatto che ritraeva la modella inglese Christine Keeler apparentemente nuda; si racconta che durante lo shooting Morley utilizzò una sedia presente in studio, una copia appunto dell’opera di Jacobsen, per ricreare l’illusione della nudità dato che l’attrice era riluttante a posare senza veli.

Ecco come i 7 celebri designer hanno reinterpretato questo pezzo di storia del design:

  • Zaha Hadid ha proposto il colore verde acido e ha trasformato i piedi in una base scultorea che ricorda le forme organiche delle sue architetture;
  • lo studio norvegese Snøhetta ha eliminato i supporti, adagiando la seduta su un piccolo giardino;
  • Bjarke Ingels Group ha moltiplicato e stratificato la base;
  • la versione della coppia di Shanghai Neri & Hu prevede invece un unico bracciolo che connette due sedute e al centro un tavolino;
  • Jean Nouvel ha presentato due sedie complementari che, accostate una di fronte all’altra, compongono il simbolo yin e yang;
  • Carlos Ott & Carlos Ponce de León e il giapponese Jun Igarashi hanno osato con pattern, materiali e colori.

L’iniziativa, rinominata 7 Cool Architects, sarà riproposta a settembre nello showroom dell’azienda Fritz Hansen, nel corso dell’edizione 2015 del London Design Festival (19-27 settembre).

E a proposito di sedute famose, vi invitiamo a (ri)leggere questo post pubblicato sul nostro blog qualche tempo fa. 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA
      HABIMAT NEWS
      HABIMAT | Capri
      Nuovo Showroom a Pray, in provincia di Biella
       

      HABIMAT | Focardi e Cerbai  
      Nuovo Showroom a Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze

      inaugurazione-cerbai

      HABIMAT | DE MAS
      Nuovo Showroom a Feltre, in provincia di Belluno HABIMAT DE MAS - nuovo showroom

      Habimat Progetta con Noi

      Scopri il nuovo motore di Rendering per i tuoi progetti

         

      Cover StyleUP! Settembre 2016 Per salutare il 2016 abbiamo pensato a un piccolo regalo digitale per i nostri lettori. Scarica subito i wallpaper con le illustrazioni di Fabulo

        ROBO Scopri la linea di rubinetteria, box doccia HABIMAT e l'esclusivo complemento d'arredo ROBO.

      HABIMAT news