Scambio di case? C’è Behomm (solo per veri creativi, però)

Francesca Negri / 10 agosto 2016 / Stili e Novità

Si chiama Behomm ed è il sito ideale per tutti i designer e gli architetti che vogliono vivere l’esperienza di uno scambio di casa. La piattaforma di home exchange, è pensata per i professionisti della creatività come art director, fotografi, stylist etc, che possono accedervi solo su invito. Scambiare la propria casa diventa così un modo originale e divertente per viaggiare in tutto il mondo, soggiornando in appartamenti che lasciano a bocca aperta.

Veri e propri gioielli di design, dagli stili più diversi, da quello minimal a quello più classico, dai loft super moderni alle case di campagna, dagli Stati Uniti all’Europa, in un viaggio intorno al mondo all’insegna della creatività.

 

Alla base del sistema di Behomm c’è una rigida selezione degli iscritti per offrire una garanzia della qualità delle abitazioni messe a disposizione per il percorso di scambio. Per entrare a far parte del circuito è necessario ricevere l’invito da un conoscente già membro oppure essere invitati direttamente dai fondatori del portale dopo aver compilato una scheda che riporta le caratteristiche della casa e le esperienze creative dei padroni di casa.

L’idea è nata da due graphic designer, Agust Juste ed Eva Calduch, fondatori dello studio spagnolo Juste Calduch, che, stanchi di consultare gli annunci online di appartamenti senza stile, hanno deciso di creare un portale per soddisfare le loro esigenze e quelle di tutti i creativi che vogliono scambiare la propria casa. Ambienti dallo stile unico, dove stile non va inteso come sinonimo di lusso, bensì come espressione del gusto personale di ciascun proprietario.

 

Un’idea originale per le vostre vacanze e chissà che magari non vi capiti di poter vivere per qualche tempo a casa di architetti e designer  famosi del calibro di Alessandro Mendini, Philippe Starck o Marc Sadler, artisti come Michelangelo Pistoletto o ancora imprenditori come Alberto Alessi, di cui potete iniziare a sbirciare gli arredi e gli elementi con cui hanno decorato gli ambienti di casa, nel servizio fotografico realizzato da Living.corriere.it e che potete trovare qui.

  • Vanessa, quizás todas las cosas que dije tenían que ver directamente con la semana santa, pero lo que quería expresar es que parece que el programa es codisrvanor-crietsano y como que me llevo bastante mal con lo que hoy día se llama Iglesia, y como que no me gusta que con mis impuesto se les ayude.

  • Well, I knew number 4 and thought I recognized 1 and 2 but looked the others up, so I will defer the prize to RogueMonk. I have the pocket dictionary already. I was taking it to seminars at university here early on because I was getting lost in the jargon.

  • Klar ist das nach der traditionellen Art gebaut worden, Asem hat uns doch angeleitet. Dass es allerdings museumsreif ist, hätte ich jetzt auch nicht gedacht. Andererseits … die ganze Reise ist schließlich legendär!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SHARE VIA
    HABIMAT NEWS
    HABIMAT | Capri
    Nuovo Showroom a Pray, in provincia di Biella
     

    HABIMAT | Focardi e Cerbai  
    Nuovo Showroom a Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze

    inaugurazione-cerbai

    HABIMAT | DE MAS
    Nuovo Showroom a Feltre, in provincia di Belluno HABIMAT DE MAS - nuovo showroom

    Habimat Progetta con Noi

    Scopri il nuovo motore di Rendering per i tuoi progetti

       

    Cover StyleUP! Settembre 2016 Per salutare il 2016 abbiamo pensato a un piccolo regalo digitale per i nostri lettori. Scarica subito i wallpaper con le illustrazioni di Fabulo

      ROBO Scopri la linea di rubinetteria, box doccia HABIMAT e l'esclusivo complemento d'arredo ROBO.

    HABIMAT news