Archistoria, un viaggio nell’architettura

Michela Pesenti / 21 maggio 2021 / Stili e Novità

Com’è possibile che un’ex centrale elettrica venga trasformata in una galleria moderna? Quale elemento accomuna la basilica di San Pietro e il Taj Mahal? Cosa si prova a osservare un parco da una casa con le pareti interamente realizzate in vetro? A tutte queste e ad altre domande sull’architettura prova a rispondere Magdalena Jeleńska nel suo libro Archistoria edito da Quinto Quarti e illustrato da Acapulco Studio.

&nbsp

Il libro racconta infatti la storia dell’architettura e la sua evoluzione in 90 pagine ricche di risposte ai più disparati quesiti sui materiali da costruzione, sullo sviluppo delle forme e sui progetti realizzati, il tutto con il contributo delle illustrazioni realizzata dall’agenzia milanese che danno al libro un tocco creativo e divertente.

Archistoria si focalizza così su quattro materiali e sette tipologie di edifici che hanno caratterizzato l’architettura dal passato ai giorni nostri: da un lato pietra, mattone, vetro e cemento e dall’altro lato la casa, la torre, il ponte, l’arco, la cupola, la pianta centrale e la basilica. Ad accompagnare le parole dell’autrice ci sono le coloratissime illustrazioni di Acapulco, che sintetizzano e mettono a confronto alcune delle opere più importanti della storia per trovarne nessi ed elementi comuni: dalla Piramide di Cheope alle Terme di Vals di Peter Zumthor, dal Colosseo al MAXXI di Roma o ancora la Torre Eiffel a quella del Burj Khalifa.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA