Arredi vintage e non solo: i mercatini online

Francesca Negri / 1 aprile 2020 / Stili e Novità

La quarantena ci sta regalando molto tempo a disposizione: tra smart working, relax, mantenersi in forma, leggere un libro e cucinare possiamo anche ripensare all’arredo delle nostre case. Nuovi elementi e complementi con cui arricchire o stravolgere completamente le diverse stanze della casa, dando loro uno stile diverso, magari attraverso qualche pezzo vintage o di antiquariato. In quest’operazione ci viene in soccorso il web, dove si possono trovare diversi mercatini dove poter fare un po’ di shopping. Certo, non si tratta di un’esperienza paragonabile a quella che faremmo normalmente andando di persona a un mercatino dove possiamo vedere dal vivo e “toccare con mano” i vari articoli, ma può essere un’occasione preziosa per scovare qualche chicca da avere a tutti i costi.

 

In questa situazione particolare in cui siamo impossibilitati ad uscire e in cui non è possibile organizzare mercatini, internet si rivela uno strumento efficace sia per chi è alla ricerca di qualcosa di nuovo sia per chi possiede oggetti di antiquariato e modernariato che vuole vendere e anche per tutti quei negozi che vogliono raggiungere e farsi conoscere da un pubblico più vasto.

Diversi i portali su cui posare la propria attenzione per cercare ciò che manca alla nostra casa, da Ebay, primo grande mercatino dell’usato online a Etsy, piattaforma mondiale dedicata all’handmade e al vintage, fino a Trouva, sito forse non conosciuto ai più che propone i pezzi più ricercati delle boutique indipendenti e fuori dai circuiti mainstream di tutto il mondo. Antiquari e restauratori di tutto il mondo si trovano anche su 1stdibsportale la cui avventura risale al 2001, quando il suo fondatore Michael Bruno ha iniziato a selezionare personalmente i rivenditori da Marché Aux Puces, il mercato dell’antiquariato di Parigi, per poi espandersi a livello globale. A Berlino è invece nata Pamono, piattaforma specializzata in oggetti speciali, vintage o contemporanei, che sul sito racconta anche le storie nascoste dietro ai diversi progetti grazie a sezione magazine.

 

Soffermandoci all’Italia uno dei maggiori portali è mercanteinfiera, lo shop online dell’omonima fiera che ogni anno si svolge a Parma in cui si possono trovare pezzi unici di modernariato, antichità e collezionismo. Di mano in mano è invece una piattaforma nata da una cooperativa a sostegno di alcune comunità familiari in provincia di Milano che poi nel 2008 approda sul web proponendo oggetti di antiquariato e design del Novecento, con un catalogo che conta più di 30mila pezzi, grazie anche ai due siti paralleli Spazio 900 by di Mano in Mano” e “Anticonline by di Mano in Mano“. Altri esempi di “mercatini” online interessanti dall’animo vintage sono anche Vintageshop, IntondoScenography Industrial&vintage: non c’è che l’imbarazzo della scelta!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA