BMIAA 2021: ecco i finalisti in gara

Michela Pesenti / 8 ottobre 2021 / Stili e Novità

Sono stati svelati i 14 progetti finalisti della quinta edizione del BMIAA, il Premio di Architettura BigMat ’21 che quest’anno ha registrato un record di partecipazioni. Quasi mille i progetti in concorso, con una netta prevalenza di realizzazioni di piccola scala (694 candidati), vera protagonista di questa edizione.

Il 70% delle opere ammesse al concorso del 2021 appartiene infatti alla nuova categoria del Premio che si è aperto alle architetture con metratura inferiore ai 1.000 m2 che affiancano le grandi opere che anche quest’anno hanno fatto segnare un’ottima partecipazione con 291 progetti.

&nbsp

Il Premio biennale di Architettura, iniziativa di respiro europeo con cui BigMat vuole mettere in evidenza i progetti di architettura più meritevoli, ha visto la candidatura di oltre 605 gli studi con 1.069 progetti (di cui 985 poi validati) realizzati nei sette Paesi dove è presente il marchio BigMat ovvero Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna.

In questa quinta edizione del BMIAA, Italia si è riconfermata una presenza attiva e propositiva, classificandosi al secondo posto con 206 progetti candidati e validati (145 di piccola scala e 61 di grande scala), seguita da Portogallo con 183 e preceduta dalla Spagna con 395.

I FINALISTI

La giuria internazionale guidata dal presidente Jesús Aparicio (architetto e cattedratico dell’Università Politecnica di Madrid) e composta da Nicola di Battista, Adrien Verschuere, Alexandre Theriot, Pavol Panak e Inês Lobo ha selezionato i 14 progetti finalisti che si contenderanno il Gran Premio Internazionale del valore di 30.000 euro.

Una rosa di progetti tra cui il 12 novembre a Parigi verranno svelati i vincitori dei sei Premi Nazionali (ciascuno del valore di 5.000 euro), i sette Premi Finalisti ai secondi classificati di ogni Paese (valore 1.500 euro) e la Menzione Speciale ai progetti di piccola scala (valore 1.500 euro) qualora il Gran Premio fosse un’opera superiore ai 1.000 m2 di superficie abitabile.

Questi i 14 finalisti per ogni Paese:

BELGIO

  • Hangar à Sel di Goffart Polomè Architectes | Houffalize (2020)
  • Melopee School di XDGA – Xaveer De Geyter Architects | Gand (2020)

&nbsp

FRANCIA

  • Maillon Theate di LAN (Local Architecture Network) | Strasburgo (2019)
  • Kervalet di Exercice | Saint Avé, Brittany (2020)

&nbsp

ITALIA

  • Panta Rei Beach di Toffoli Architetti | Pescara (2018)
  • Pirelli Learning Center di Onsitestudio srl | Milano (2020)

&nbsp

PORTOGALLO

  • Lisbon Cruise Terminal di Carrilho da Graça Arquitectos | Lisbona (2017)
  • Bar & Pavilion in Belém di Bak Gordon Arquitectos | Lisbona (2020)

&nbsp

REPUBBLICA CECA

  • Prague Eyes di Petr Janda / Brainwork | Praga (2019)
  • White Shed di ATELIER 111 aarchitekti s.r.o. | Opatov (2019)

&nbsp

SLOVACCHIA

  • New Park in Leopoldov di n-1 | Leopoldov, Slovacchia (2019)
  • New Synagogue di PLURAL | Zilina (2018)

&nbsp

SPAGNA

  • Casa O Fieiro di Estudio Arturo Franco | La Coruña (2020)
  • Viviendas Sociales en Cornellà di Peris + Toral Architectes | Cornellà de Llobregat (2020)

&nbsp

«Il BigMat International Architecture Award ’21 ha dimostrato lo straordinario livello dell’architettura europea e ha registrato un enorme successo, non solo per il record di candidati, ma anche per la loro qualità, l’ampia varietà di scala e di tipologia di interventi architettonici, dai progetti effimeri ai grandi interventi urbani» ha commentato il presidente di giuria Jesús Aparicio.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA