Un cielo stellato sul tetto di casa: la Knothole House di Icada

Michela Pesenti / 16 agosto 2019 / Stili e Novità

Trasformare un materiale generalmente considerato povero in un elemento architettonico dall’effetto originale: a riuscire nell’impresa è stato lo studio giapponese Icada che a Hiroshima ha progettato la Knothole House, un’abitazione caratterizzata da un tetto che ricorda un cielo stellato utilizzando del legno lamellare.

 

Una soluzione particolare per rendere unica una depandance voluta dai proprietari, un pittore e sua moglie, vicino alla loro casa, in un villaggio di pescatori di cui riprende l’aspetto semplice delle abitazioni. Per la realizzazione della Knothole House, lo studio si è ispirato alle forme tipiche della cultura popolare giapponese utilizzando materiali poveri come il legno lamellare e le corde di canapa, per il tetto, scelte per la loro resistenza alla tensione ma allo stesso tempo più economiche di quelle in acciaio, mentre le pareti sono realizzate in parte con pannelli di legno e in parte con un tessuto, per garantire un ottimo comfort termico all’interno degli spazi.

 

L’effetto del cielo stellato è stato ottenuto sfruttando la presenza di una serie di fori da 20 millimetri nelle lastre in legno che costituiscono il tetto di 4 metri, rivestito di pannelli in policarbonato che permettono alla luce di filtrare proteggendo allo stesso tempo l’interno. Un espediente architettonico dall’effetto sorprendente che dimostra come la semplicità e il sapiente uso di materiali poveri possa dare vita a elementi brillanti e preziosi.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA