Cinque progetti per un nuovo grattacielo ad Auckland

Michela Pesenti / 5 ottobre 2018 / Stili e Novità

Gli studi Warren and MahoneyCox Architecture, Zaha Hadid Architects, Elenberg Fraser e Woods Bagot sono i finalisti del concorso internazionale per la realizzazione di un nuovo grattacielo nel centro di Auckland, in Nuova Zelanda. Gestita dalla società di sviluppo immobiliare ICD Property di Melbourbe, la gara (il cui vincitore si conoscerà entro la fine di ottobre) ha portato a un’interessante discussione e confronto sul futuro della città e del suo skyline.

Vicino alla Sky Tower di Auckland troverà posto una torre che si contraddistinguerà per un design tutto particolare che, a seconda del progetto vincitore, spazierà da elementi che richiamano i disegni dei mantelli dei Maori ai giardini pensili. Così il grattacielo firmato da Warren e Mahoney prende ispirazione dal koroway, un tipo di mantello tradizionale dei maori, completato da una facciata a cascata che ben si connette con il tessuto circostante.

 

Per Cox Architecture, il nuovo grattacielo rappresenterà un’icona visiva per l’Auckland del futuro, senza però seguire mode del momento ma rispecchiando appieno il carattere della città. Lo studio fondato dall’archistar Zaha Hadid invece punta tutto su un giardino pensile che porta all’interno della torre il paesaggio urbano di Auckland.

 

Il design proposta da Elenberg Fraser vuole offrire un ritorno al rapporto viscerale che l’uomo ha sempre avuto con la natura e lo fa attraverso la forma stessa della torre che nella sua sommità emana vapore come se si trattasse di un vulcano in eruzione, e allo stesso tempo garantisce in ogni stanza la vista sul paesaggio. Il grattacielo pensato da Woods Bagot riflette invece vari elementi che richiamano la geologia, la flora e la fauna della regione e che ben si integrano nel contesto circostante.

 

E voi, a quali progetti state lavorando? Scoprite le migliori soluzioni per realizzare e completare il vostro lavoro nello showroom HABIMAT più vicino.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA