i.design Effix: dopo ROBO arriva il cementofono

Francesca Negri / 5 giugno 2014 / Stili e Novità

Come lo shofar, strumento musicale della tradizione ebraica, ricavato da un corno di montone, che viene utilizzato durante alcune funzioni religiose, o il carnyx, strumento a fiato in bronzo di origine celtica utilizzato in battaglia, o la tromba di un fonografo,  il cementofono di Italcementi è un grande corno che ha la funzione di diffusore acustico passivo per esterni. Il cementofono è realizzato con il cemento i.design Effix di Italcementi, un’innovativa formulazione di malta ad altissime prestazioni in grado di unire la durabilità di un materiale cementizio alla lavorabilità di un materiale plastico con cui è stato realizzato anche ROBO, il complemento d’arredo in esclusiva habiMat. Il cementofono  presentato in anteprima al Maxxi di Roma in occasione della mostra Do ut do 2014 – Design per Hospice, organizzata dall’Associazione Amici della Fondazione Hospice Seràgnoli per raccogliere fondi a favore dell’omonima Fondazione Onlus di Bologna.

Il Cementofono consente di “circoscrivere” un ambiente sonoro sia tramite l’interazione attiva, cioè con la voce, sia passiva, con un dispositivo tecnologico, ottenendo un’amplificazione del suono le cui onde creano uno spazio suggestivo ridefinendo i confini del luogo circostante.

L’opera è stata studiata e realizzata nel centro ricerca e innovazione di Italcementi i.lab dalla product designer Francesca Rho e dal sound designer Painé Cuadrelli. La sfida di questo progetto è stata riuscire a creare un ambiente sonoro attraverso un oggetto composto da un materiale di ultima generazione, i.design Effix, sfruttando le sue proprietà acustiche, e  ha dimostrato la sua potenzialità di applicazione anche in campo artistico oltre che edilizio, con prestazioni sorprendenti.

pain_francesca_gold-cementofono

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA