Le trame artigianali di Fabric, il nuovo decoro di Mosaico+

Francesca Negri / 29 marzo 2017 / Stili e Novità

La purezza strutturale del design di George Nelson, padre fondatore del Modernismo americano, e il funzionalismo delle opere di Charles e Ray Eames sono gli elementi che hanno ispirato Fabric, la nuova collezione di decori di Mosaico+, azienda di Casalgrande (RE), partner HABIMAT.

 

Una linea che imprime ritmo alle pareti dei vari ambienti, esaltando i volumi degli spazi ampi e dando respiro a quelli di dimensioni più ridotte, grazie a un mix di texture, materiali lucidi e opachi, e di colori a contrasto o tono su tono. Un intreccio di linee dritte e squadrate che nasce dalla combinazione delle tessere 10×10 mm delle collezioni Doro, Vetrina Glossy e Vetrina Matt che danno vita a uno stile minimal, che unisce design e arredo e che regala la sensazione di trovarsi di fronte a un tessuto dai tratti artigianali.

 

In occasione della Milano Fashion Week 2017, la nuova collezione di Mosaico+ sarà tra i protagonisti del progetto White in the city, con un’installazione suggestiva firmata dallo Studio Marco Piva presso la Sala della Passione della Pinacoteca di Brera. Un racconto del colore bianco nelle sue diverse sfaccettature e declinazioni attraverso l’interpretazione dello studio milanese del decoro Fabric, immerso in un allestimento dal grande impatto scenografico sviluppato attorno al tema del lusso, che esalta la brillantezza e l’eleganza della nuova linea di Mosaico+.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA