Nobili Rubinetterie, le anteprime del Salone del Mobile

Francesca Negri / 11 aprile 2018 / Stili e Novità

Lamo, Master, Ypsilon, Dress e Plain sono le collezioni che Nobili Rubinetterie, storica firma internazionale nel mondo della rubinetteria per ambiente bagno e cucina e partner HABIMATpresenterà a Milano al pubblico del Salone Internazionale del Mobile (Pad. 24, stand B11-B15).


Per l’ambiente cucina
l’azienda di Novara ha realizzato, in collaborazione con lo studio milanese Meneghello Paolelli Associati che ne hanno curato il design, tre nuovi miscelatori – Lamo, Master, Ypsilon – che affiancano le altre proposte del gruppo e rivoluzionano la classica rubinetteria dal punto di vista estetico e funzionale. Il tutto coniugando ergonomia ed efficienza tecnologica grazie a linee imponenti con bocche di erogazione che ruotano e fino a 360 gradi e alla presenza di doccette estraibili con una sola mano, per garantire la massima libertà di movimento. Inoltre, grazie a regolatori dinamici di portata e limitatori di energia, le nuove rubinetterie contribuiscono ad abbattere i consumi in cucina.

Per quanto riguarda invece la rubinetteria dell’ambiente bagno, Nobili presenta Lira una collezione che interpreta la classica manopola in chiave contemporanea; la bocca di erogazione orientabile di 120 gradi e le tre diverse altezze  a disposizione (472, 372 e 282 mm) garantiscono la massima adattabilità della nuova linea a lavabi di ogni dimensione e profondità. Per la doccia ecco invece Plainsistema composto da colonna con profilo rettangolare, soffione doccia integrato, asta saliscendi e doccetta manuale a tre getti. Cuore tecnologico di questa linea il miscelatore termostatico con blocco di sicurezza  integrato in un piano di appoggio in vetro temperato. Si contraddistingue invece per i suoi sedici nuovi rivestimenti Dress, linea personalizzata ideata da Nilo Gioacchini (di cui vi abbiamo parlato qui), rivestimenti che caratterizzano, come se fossero delle vere e proprie cover, la superficie della bocca di erogazione e la leva del miscelatore.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SHARE VIA