Levante e Legno del Notaio, i nuovi rivestimenti di LaFaenza

Francesca Negri / 16 novembre 2016 / Stili e Novità

Nuove tendenze di arredo che riscoprono gli elementi naturali e i materiali della tradizione: ecco le nuove superfici ceramiche di LaFaenza, storica azienda di Imola e partner HABIMAT, declinate nelle collezioni Levante e Legno del Notaio.

Soluzioni estetiche eleganti e luminose che si ispirano, nel caso della linea Levante, all’intonaco, dando vita a un rivestimento in bicottura ideale per arredare la stanza da bagno. Il rivestimento si caratterizza per la sua struttura che simula l’applicazione di vari strati di materia posati su una parete per realizzare alla perfezione un intonaco artistico ed è disponibile in tre varianti di colore, bianco, bianco gloss e beige chiaro con finitura satinata, che, abbinate ad altrettanti fondi preincisi nelle stesse nuance, permettono di personalizzare la sala da bagno abbinando i rivestimenti al pavimento prescelto, dando vita a un ambiente armonico.

 

La collezione Legno del Notaio è un progetto che, spiegano da LaFaenza, nasce da una ricerca sul campo: «Abbiamo cercato tra i palazzi dei nostri centri storici per trovare quello giusto al quale ispirarsi: e lo abbiamo trovato, posato da più di 50 anni presso lo studio di un notaio. Un legno “vivo” sul quale forti sono i segni del suo tempo: persone e cose lo hanno abitato per anni». Così l’azienda ha deciso di riprodurre fedelmente questa tipologia di legno per poi ripulirlo fino a trovare la superficie originale del Tek, sottoposto a una serie di trattamenti con la cera per studiare nuove gradazioni cromatiche con una attenzione particolare alle tonalità più scure. Così i rivestimenti di porcellanato a massa colorata sono stati declinati in quattro nuance: tek naturale, tek beige, tek beige scuro e tek old, per impreziosire gli ambienti di casa con un tocco naturale.

 

Naturalezza e bellezza cromatica unite alla riscoperta degli elementi naturali e dei materiali più tradizionali, ma rivistati in ottica sempre innovativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SHARE VIA